Gruppo Sanitario Ligure

Il Centro Ortopedico di Albenga

L'eccellenza medica al vostro servizio

per informazioni

0182 546042

Fax 0182 546043
mail:segreteria@gslsrl.it

Carta dei servizi

INDICE

Rev. Data Modifica Redazione Verifica contenuti e conformità norma UNI EN ISO 9001:2008 Approvazione
00 31/12/2013 Prima emissione Referente Qualità: Maria Franca Corò Responsabile della direzione per la qualità: Carlo Parodi Amministratore delegato
01 15/04/2015 Seconda emissione Referente Qualità: Maria Franca Corò Responsabile della direzione per la qualità: Carlo Parodi Amministratore delegato

COS’E’ LA CARTA DEI SERVIZI

La “CARTA DEI SERVIZI” è uno strumento rivolto al cittadino-utente quale guida all’accesso e alla fruizione dei servizi. Nello stesso tempo vuole essere garanzia di qualità dei servizi erogati, di controllo degli stessi e della loro validità, nel pieno esercizio dei diritti degli ospiti e dei loro familiari.

Questo documento intende inoltre fornire all’utenza uno strumento di facile orientamento sia all’interno della Rete dei Servizi sia all’interno della struttura stessa.

Il Decreto legge 12 maggio 1995, n. 163, convertito dalla legge 11 luglio 1995, n. 273, prevede l’adozione, da parte di tutti i soggetti erogatori di servizi pubblici di proprie “Carte dei servizi” sulla base di “schemi generali di riferimento“; per il settore sanitario detto schema di riferimento è stato adottato con DPCM del 19 maggio 1995 (G.U. del 31 maggio 1995, supplemento n.65).

La Carta dei Servizi è un documento nel quale l’utente trova:

  • la dichiarazione dei principi fondamentali ai quali il Gruppo Sanitario Ligure intende uniformare l’erogazione dei servizi,
  • la Mission;
  • il progetto gestionale ;
  • dove si trova il servizio;
  • la mappa dei servizi; ;
  • le informazioni utili per l’accesso alle prestazioni ;
  • le modalità con le quali il cittadino utente o i suoi familiari possono presentare reclamo rispetto ai disservizi eventualmente riscontrati;
  • gli impegni assunti dall’Ente erogatore.

La Carta dei Servizi è uno strumento di tutela dei diritti del cittadino-utente e permette sia all’ Ente erogatore, sia agli utenti di intervenire in itinere per migliorare l’efficienza e l’efficacia dei servizi.

La presente carta dei servizi, ha validità annuale e viene periodicamente riesaminata o modificata qualora intervengano sostanziali variazioni nell’offerta dei servizi sanitari..

PRINCIPI FONDAMENTALI

Per il raggiungimento degli obiettivi di assistenza prefissati,  in sintonia con quanto enunciato dalla Legge 328 dell’8 novembre 2000, il Gruppo Sanitario Ligure SrL garantisce ai propri ospiti l’erogazione di prestazioni sanitarie nel rispetto dei seguenti principi fondamentali[1]:

Eguaglianza: l’erogazione e l’accesso ai servizi della struttura devono essere uguali per tutti gli ospiti. Nessuna distinzione può essere compiuta per motivi riguardanti sesso, razza, lingua, religione e opinioni politiche;

Imparzialità: la struttura ha l’obbligo di ispirare i propri comportamenti, nei confronti degli ospiti, a criteri di obiettività, giustizia e imparzialità;

Continuità: l’erogazione del servizio deve essere continua, regolare e senza interruzione;

Diritto di scelta: l’ospite ha il diritto di scegliere tra i soggetti che erogano il servizio;

Partecipazione: la partecipazione del cittadino alla prestazione del servizio pubblico deve essere sempre garantita, sia per tutelare il diritto alla corretta erogazione dello stesso, sia per favorire la collaborazione nei confronti dei soggetti erogatori. L’ospite ha diritto di accesso alle informazioni che lo riguardano, in possesso alla struttura; può produrre memorie e documenti, prospettare osservazioni, formulare suggerimenti per il miglioramento del servizio. I soggetti erogatori danno immediato riscontro all’ospite circa le segnalazioni e le proposte da lui formulate. La struttura acquisisce la valutazione dell’ospite circa la qualità del servizio reso;

Efficacia ed efficienza: il servizio deve essere erogato in modo da garantire l’efficienza delle risorse impegnate e l’efficacia dei risultati ottenuti

Dialogo con il territorio: la nostra struttura  considera fondamentale per la qualità della vita dei propri pazienti il dialogo e l’apporto delle associazioni del volontariato,  le categorie economiche il sistema museale e le Fondazioni del territorio Albenganese

  GRUPPO SANITARIO LIGURE – LA NOSTRA MISSION

La società tramite una gestione manageriale si propone i seguenti obiettivi:

Informare: informare il paziente su ogni momento dell’ iter operatorio e post operatorio e garantire una  costante disponibilità al confronto con l’equipe medica e riabilitativa.

Fornire al paziente il supporto informativo utile lungo tutto l’iter di intervento, post operatorio, riabilitativo e  tutto il supporto utile al paziente, attraverso una adeguata preparazione all’intervento, la visita di controllo a distanza di 30 giorni dall’intervento, riabilitazione post-operatoria presso struttura convenzionata in continuità con il progetto riabilitativo elaborato durante il ricovero.

Raggiungere e mantenere la soddisfazione del Paziente cercando di comprendere le sue esigenze sia espresse che implicite, e cercando di soddisfarle.

Migliorare con continuità le prestazioni dei Servizi offerti in modo da raggiungere la piena soddisfazione dell’Utente, in un’ottica di utilizzo razionale di tutte le risorse impiegate.

Perseguire una progettualità integrata con il territorio;

Promuovere la ricerca ai fini divulgativi ed al fine di innovare le proprie attività;

Promuovere la cultura della qualità applicando il Sistema Gestione Qualità per realizzare sistematiche rilevazioni circa la necessità ed i bisogni del territorio in cui opera, con l’obiettivo di definire standard ad essi coerenti, cioè segmentando opportunamente la domanda e predisponendo opportunamente la propria offerta.

Adottare tutte le procedure per la gestione del rischio clinico in modo da minimizzare i rischi per il paziente ricoverato ed evitare al massimo la possibilità di errore durante tutto il percorso clinico e riabilitativo.

Selezione sistematica dei fornitori al fine della ricerca di una relazione di reciproco beneficio;

Porre la massima attenzione alle risorse umane, integrando a pieno titolo nel processo di gestione e nel sistema di qualità i seguenti aspetti:

Selezione

Percorsi Formativi e di aggiornamento;

Motivazione e soddisfazione degli Operatori

Valutazione delle prestazioni professionali

Sicurezza sul lavoro

Al fine di raggiungere i suddetti obiettivi è stato definito un Sistema Qualità conforme alla normativa: UNI EN ISO 9001 – Ediz. 2008.

IL PROGETTO GESTIONALE PER IL RECUPERO DELLE FUGHE DI ORTOPEDIA DEI CITTADINI LIGURI

Il reparto di ortopedia che ha aperto all’interno dell’Ospedale S. Maria di Misericordia ad Albenga dal 28 di novembre del 2011 nasce in via sperimentale con l’obiettivo di recuperare le “fughe” dei pazienti ortopedici liguri verso le altre regioni, è gestito da GSL Gruppo Sanitario Ligure s.r.l. in integrazione funzionale con l’Ospedale di Albenga in particolare e tutti i servizi dell’A.S.L. 2 Savonese. L’A.S.L. 2 Savonese ha disposto con Deliberazione del Consiglio Regionale Ligure n° 19 del 04/08/10 una gara di appalto europeo per la realizzazione del progetto di sperimentazione gestionale per il recupero delle fughe di

ortopedia per i cittadini liguri.

Si tratta di un esodo di cittadini liguri dalla Regione Liguria verso la Lombardia ed il Piemonte, verso case di cura private “contrattualizzate” con il SSN. Questo progetto si propone di invertire questo fenomeno attraverso una strategia mirata concretizzata su più macro obiettivi:

Coinvolgimento nel progetto dei Medici Ortopedici che negli anni passati operavano presso le strutture pubbliche Liguri e che in oggi prestano la loro attività presso le strutture private “contrattualizzate” di Piemonte e Lombardia che determinano sostanzialmente le “fughe sanitarie”.

Attivazione di una organizzazione di eccellenza in termini assistenziali, alberghieri e di accoglienza.

Flessibilità ed ottimizzazione dell’utilizzo delle sale operatorie.

Costituzione di una equipe di attività scientifica e di ricerca, formazione ed aggiornamento continuo; attraverso un lavoro di costante ricerca clinica, analisi sistematica dei risultati e delle procedure in atto e progressiva rielaborazione basata sui risultati del metodo di lavoro. Divulgazione dell’attività di ricerca, non solo per il campo ortopedico ma per tutte le attività correlate quali: anestesia, ematologia, infettivologia, igiene, nursing, radiologia, riabilitazione e management sanitario.

Implementazione del “Risk Management”, sia riguardo alle attività di Sala Operatoria, adottando procedure di prevenzione dell’errore (quale la Check List operatoria per l’identificazione del Paziente e del sito chirurgico), sia riguardo alla prevenzione delle infezioni ospedaliere, mediante l’adozione di protocolli di comportamento (lavaggio mani, profilassi antibiotica, uso di dispositivi di protezione integrali come caschi chirurgici), sia riguardo al monitoraggio ed al controllo successivo dei Pazienti operati.

Eventuale utilizzo “privatistico” del reparto sia da parte degli ortopedici sia da parte dei medici dipendenti ASL 2.

Utilizzo di sistemi informatici innovativi per il trattamento dei dati sia sanitari sia amministrativi del reparto, realizzazione di un sistema multimediale complesso. L’utilizzo di questo sistema informativo è finalizzato anche all’analisi progressiva e costante della perfomance del reparto anche ai fini della ricerca.

Valutazione e scelta dei fornitori basata su di un’analisi complessa e continua del materiale utilizzato nel reparto: materiale impiantabile, attrezzature elettromedicali, forniture “alberghiere”.

Gestione delle risorse umane finalizzata alla creazione di una equipe di lavoro altamente motivata e preparata, attraverso procedure di selezione, formazione, aggiornamento continuo, verifica delle performance. Integrazione tra le professionalità mediche e quelle non mediche.

Attività di riabilitazione post – chirurgica accurata.

Integrazione funzionale con l’Ospedale di Albenga, sulla base di precisi protocolli relativamente ai seguenti servizi: laboratorio analisi, servizio di radiologia, cardiologia, farmacia, sterilizzazione, consulenze specialistiche su richiesta.

Elevato standard alberghiero nella gestione dei pasti e della pulizia del reparto, possibilità per i pazienti di ricevere riviste, distribuzione gratuita di quotidiani. Ogni camera è dotata di  apparecchio TV, servizi. Utilizzo a richiesta del servizio fax e internet.

DOVE SI TROVA

Il Reparto è situato nel nuovo ospedale Santa Maria di Misericordia Viale Martiri della Foce, n° 40 – 17031 Albenga –Savona – telefono 0182 / 54.60.42 –  fax 0182 / 54.60. 43

Il reparto  è diviso in due parti:

BLOCCO OPERATORIO: dispone di tre sale operatorie dotate di tutta la strumentazione elettromedicale per la moderna chirurgia ortopedica, tutti gli spazi necessari all’attività chirurgica.

DEGENZA E AMBULATORIALE:

Piano 1: 14  camere a due posti letto  e 1 camera a 1 posto letto, con annessi servizi per un totale di 29 posti letto. Ogni camera da 2 posti, ampia e luminosa è dotata di televisione, letti articolati.

Piano 4: 10 camere a 2 posti letto e 1 camera a 1 posto letto, con annessi servizi.

Il reparto degenza dispone di segreteria ed accettazione, ambulatori medici per le visite.  Spazi per le attività di pianificazione e di prericovero. Spazi per l’attesa ed il ricevimento dei familiari.

 

LA MAPPA DEI SERVIZI

Presso GSL si praticano interventi chirurgici di ortopedia quali:  protesi dell’anca,  del ginocchio della spalla; artroscopia del ginocchio e della spalla. Chirurgia del piede.

Assistenza medica: l’assistenza medica è gestita dai medici del reparto. Per ogni ospite viene compilata la cartella clinica personale. Il medico è responsabile dell’assistenza sanitaria e della vigilanza su l’applicazione delle norme igienico-sanitarie.

Il personale sanitario è a disposizione dei pazienti e dei familiari per colloqui ed informazioni dal Lunedì al Sabato, dalle ore 13:00 alle ore 14:00.

Assistenza riabilitativa: è garantita attraverso il responsabile della riabilitazione ed i fisioterapisti, finalizzata a:

Prevenire le complicanze derivanti dall’immobilizzazione a letto,

Evitare lussazioni delle protesi,

Particolare attenzione nella gestione del dolore

Potenziare la forza muscolare dell’arto operato,

Educare il paziente ad eseguire autonomamente i passaggi posturali ed a deambulare con ausili,

Evitare importanti sollecitazioni all’articolazione operata,

Assistenza infermieristica degenza: garantita 24 ore su 24.

Visite ambulatoriali per il prericovero: l’equipe medica si è posta l’obiettivo di effettuare le visite di prericovero in una sola giornata al fine di agevolare l’accesso dei pazienti.

Assistenza tutelare e socio-assistenziale: è garantita nelle 24 ore mediante personale qualificato appositamente formato.

Reception  – Segreteria: il servizio segreteria è attivo dalle ore 8.30 fino alle ore 19.45, dal lunedì al venerdì e il sabato dalle ore 8,00 alle ore 13,00.

Cucina: i pasti sono preparati da COOPERARCI SOC COOP ONLUS SV – Via Paleocapa 17, 17100 SV. Particolare attenzione viene prestata alla preparazione di diete bilanciate secondo le indicazioni mediche. Sono in vigore i protocolli operativi di cui alla normativa comunitaria come recepita dalla nostra nazione sull’igiene dei prodotti alimentari (Sistema di autocontrollo HACCP).

Camere di degenza: a due letti, arredate con materiale conforme alle normative di legge;  tutte dotate di servizi igienici per disabili ; ogni letto è dotato di impianto di chiamata, di illuminazione, e TV.

Orario visite parenti: tutti i giorni, dalle 13 alle 16 e dalle 19 alle 20. Sono previste deroghe per casi particolari. Si richiede comunque, in generale, il rispetto delle attività sanitarie e igienico-assistenziali al fine di tutelare la tranquillità e la privacy degli ospiti.

Formazione e aggiornamento del Personale: è prevista ed attuata una costante attività di formazione e aggiornamento in conformità con le normative vigenti.

Divieto di fumo: ai sensi della Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 14.12.1995, è fatto divieto di fumare all’interno della struttura, nel rispetto della salute propria e degli altri.

Valutazione dei servizi: Per misurare il grado di soddisfazione degli ospiti saranno effettuate delle rilevazioni continue con somministrazione di un questionario a tutti i pazienti ricoverati.

MODALITA’ DI ACCESSO AI SERVIZI

A seguito della visita dello Specialista Ortopedico, il Paziente viene prenotato per l’Intervento. Sulla base della diagnosi e prescrizione chirurgica, il Paziente stesso viene contattato dalla Segreteria del Reparto per la visita di Prericovero che si svolge al IV Piano.

La visita di prericovero viene effettuata presso il reparto di ortopedia, il paziente viene convocato la mattina alle 7 a digiuno per sottoporsi a tutti gli esami e visite necessari: prelievi ematici, esami radiologici e cardiologici, visita anestesiologica, visita internistica, visita ortopedica. Durante la visita del prericovero viene acquisito il consenso al trattamento dei dati ed il consenso all’intervento e fornite tutte le informazioni utili alla preparazione dell’intervento, a tal fine verrà fornita una informativa specifica. La visita ortopedica ha anche la funzione di verificare l’appropriatezza del tipo di intervento proposto al Paziente.

I prelievi vengono effettuati nel reparto. Per gli altri accertamenti quali indagini radiologiche e cardiologiche,  i pazienti vengono accompagnati nei servizi  dell’ospedale. Successivamente la segreteria contatterà Il paziente  per fissare la data dell’intervento. La sera precedente all’intervento di chirurgia  protesica in occasione del ricovero, il Medico di Reparto effettua un incontro  con i pazienti per fornire tutte le informazioni utili a definire l’iter delle giornate successive, dall’intervento al termine del progetto e rispondere a tutti i quesiti che verranno posti da pazienti e familiari.

Al fine di rendere il paziente consapevole di tutti i passaggi relativi all’intervento ed alla riabilitazione, il progetto di GSL prevede che gli interessati possano avere un confronto costante con l’equipe sanitaria.

Alla dimissione viene programmata visita di controllo dopo circa 30 giorni dalla operazione presso il Reparto, al fine di verificare il processo delle cure.

Gli interventi di artroscopia di ginocchio e alcuni interventi di chirurgia del piede, di norma vengono effettuati tramite DAY SURGERY: ricovero e dimissione in giornata. Ove necessario, in particolare per le spalle, alcuni interventi più complessi di ginocchio e altri interventi di chirurgia del piede, sulla base del giudizio dell’equipe medica i pazienti faranno un ricovero ONE DAY SURGERY, per cui si intende ricovero la mattinata dell’intervento e dimissione il giorno successivo.

Si ricorda che nel caso il paziente rinunci all’intervento già fissato, gli eventuali accertamenti già effettuati presso il reparto resteranno a suo carico e dovranno essere quindi direttamente saldati alla struttura.

INFORMAZIONI E RECLAMI

La Direzione è sempre a disposizione per informazioni e chiarimenti sui servizi del reparto. Per eventuali reclami, suggerimenti, disservizi o per mancato rispetto dei principi enunciati nella CARTA DEI SERVIZI, presso il Coordinatore infermieristico o il bancone dell’accettazione sono disponibili gli appositi moduli di segnalazione; essi saranno presi in considerazione solo se firmati.

La Direzione si impegna a rispondere entro 15 giorni.

I principi di cui sopra sono enunciati nella Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27/01/94 e nella Carta dei Diritti e dei Doveri dell’Utente Malato (G.U. 31/05/95)

Back to Top

Edinet - Realizzazione Siti Internet